Lipari
Dove vuoi andare?
  ISOLE EOLIE
  ISOLE EGADI
  ISOLE PELAGIE
  ALTRE ISOLE
Iscriviti alla newsletter!
ISOLA LIPARI

Isola di Lipari

Come arrivare

Eventi

Gite ed escursioni

Numeri utili

Traghetti

Foto

News

Dormire

Hotel

Residence

Case Vacanze

Campeggi

Bed & Breakfast

Affittacamere

Agriturismi

Mangiare

Pizzerie

Ristoranti

Ristoranti/Pizzerie

Trattorie

L’isola di Lipari, o Meligunis come veniva chiamata dai greci per il suo clima dolce, è la più grande (37,6 Kmq), e la più popolosa dell’arcipelago.

Qui risiede il Comune, da cui dipendono le sei isole di Lipari, Vulcano, Panarea, Stromboli, Alicudi e Filicudi, mentre la settima, Salina, è indipendente con i suoi tre Comuni.
Sulla costa sud-orientale è situata la città di Lipari, il centro principale dell’isola dell’arcipelago; sede vescovile; pittoresca cittadina distesa lungo le due insenature di Marina Lunga e Marina Corta, separate dal promontorio del castello; presenta interesse archeologico ed è stazione climatica e balneare. Le abitazioni sono arroccate fin sotto i bastioni e via Garibaldi, il corso principale che giunge fino A Piazza Mazzini (Marina Corta), é famoso per i suoi negozi e ristoranti; in piazza Mazzini troverete la singolare piccola penisola dove sorge la chiesetta delle Anime del Purgatorio e la statua del patrono, San Bartolo.
I tavolini dei bar e delle gelaterie, i negozi di souvenir e ceramiche eoliane sono sempre gremiti e la piazza centrale è divenuta un luogo di ritrovo per locali e turisti, che possono scegliere tra le numerose escursioni in barca che partono da qui, per le località dell’isola e dell’intero arcipelago, quelle più famose e quelle nascoste.
Lasciatevi guidare dagli infaticabili pescatori del posto, immigrati all’inizio del secolo da Acitrezza, che vi mostreranno con la loro ospitalità e gentilezza il loro amore per questa terra!
Il Porto di Sottomanastero: si trova a Nord della cittadina, addossato alla sporgenza rocciosa sulla quale sorge il Palazzo Municipale, all’inizio dell’insenatura, difesa dal lungo promontorio del Monte Rosa, lungo il quale si estende la spiaggia di Marina lunga. Qui approdano gli aliscafi e le navi traghetto, provenienti dalle altre isole e da Milazzo, punto di snodo sulla costa messinese per le imbarcazioni provenienti da Napoli, Messina, Cefalù e Palermo e in partenza alla volta delle Eolie.
Da qui nascono le vie che portano al centro, alle scalinate per raggiungere il bastione che sovrasta l’isola e alle altre località famose, quali Canneto, Acquacalda, Quattropani, Piano.
E’ agevole avventurarsi per Lipari, dispone di una buona rete di trasporti pubblici che collegano le varie località dell’isola e fermano nei luoghi di snodo più suggestivi, è anche possibile noleggiare scooter e biciclette che senza dubbio permettono una maggiore libertà di movimento e la possibilità di accesso ai panorami di maggiore interesse.
Il Castello: occupa il sito dell’antica acropoli e domina con le sue mura e i suoi bastioni il panorama della città. Nelle forme attuali è una fortezza spagnola del sec. XVI, ma congloba, specie sul lato settentrionale, resti di cortine e torri medioevali (sec. XIII) e un’antica torre greca (IV-III sec. a.C.). Entro la cinta muraria del castello, ove aveva sede fino al sec. XVIII la città, si trovano varie chiese, tra cui la cattedrale, il museo Eoliano, una zona archeologica e il parco Archeologico.
La Cattedrale: di origine normanna, fu ricostruita dopo la distruzione della città da parte del corsaro Ariadeno Barbarossa (1544), e trasformata nel 1654; la facciata è del 1861. All’interno è in stile barocco, da notare: all’altare la statua argentea settecentesca del patrono S. Bartolo; nel transetto destro, una tavola con la Madonna, del ‘500 ; in sagrestia, pregevoli armadi del ‘700; resti del chiostro normanno del XII sec.
La Zona archeologica: sulla sinistra della scalinata che sale alla Cattedrale, di fronte alla Chiesa dell’Immacolata e nell’area verso nord fino all’ex Chiesa di Santa Caterina, dove si estendevano tre insulae della città ellenistico-romana, gli scavi hanno messo in luce diversi strati di costruzioni, che vanno dal XVII sec. a.C., all’età romana (II sec. d.C.). Da notare anche: nelle stratificazioni dal basso verso l’alto, capanne ovali della prima età del bronzo (civiltà di capo Graziano, sec. XVII-XV a.C.); capanne ovali della media età del bronzo (civiltà del Milazzese, 1440-1250 a. C.); resti di costruzioni della tarda età del bronzo (Ausonio I, 1250-1150 a.C.); resti di capanne della prima età del ferro (XI-IX sec. a.C.); resti di costruzioni di età ellenistica (incrocio di due strade con fognatura).
Il Museo Eoliano : raccoglie il cospicuo e pregevole materiale raccolto durante gli scavi condotti nelle Isole Eolie dal 1946 a oggi, ed è distribuito in due edifici sui fianchi della Cattedrale; si inizia la visita dall’edificio a destra della chiesa, l’antico Palazzo Vescovile (sec. XVII).
Il Parco Archeologico del Castello: occupa uno spiazzo verde retrostante alla Chiesa della Madonna delle Grazie. Vi sono stati ricostruiti numerosi sarcofagi litici e vari tipi di tombe di età greca e romana trovati negli scavi della necropoli della contrada Diana. Bel panorama della città, che si estende ai piedi del castello, con il porto di Marina Corta, ove sopra un masso sporgente in mare sorge l’antica chiesetta delle Anime del Purgatorio.
Il Parco Archeologico della contrada Diana: comprende un tratto della cinta muraria e una torre di età greca (fine V-IV sec. a.C.) in blocchi squadrati, dinnanzi alla quale, verso la cmpagna, resti di un aggere di fortificazione campale dell’età della guerra civile fra Ottaviano e Sesto Pompeo (36 a.C.). All’interno resti di abitazioni di età romana prospicienti su una strada di circonvallazione interna e presentanti testimonianze di ricostruzioni fino all’età di Giustiniano. In appezzamenti distaccati, tombe a volta di età romana imperiale e resti di monumenti funerari di età tardo-romana (IV-VI sec. d.C.). Intorno a questi sono stati rinvenuti sarcofagi litici della necropoli greca.

Cerca hotel

Data check-in

Data check-out

ARTICOLI CORRELATI PER LIPARI

Hotel Tritone a Lipari - 15/12/2006

San Bartolomeo Patrono Isola di Lipari - 20/08/2007

Elenco completo

FOTOGALLERY LIPARI

Vedi foto Lipari
Vedi foto Lipari

Villaggio Sardegna

Vacanza Calabria

Villaggio Puglia

Vacanza Campania

LE ISOLE ITALIANE SU ISOLE ITALIA
Alicudi  Asinara  Bergeggi  Budelli  Capraia  Capraia  Caprera  Capri  Elba  Favignana  Figarolo  Filicudi  Formiche  Gallinara  Gavi  Giannutri  Giglio  Gorgona  Ischia  Isola cavoli  Isola piana  La Maddalena  Lampedusa  Levanzo  Linosa  Lipari   Mal di Ventre  Marettimo  Molara  Montecristo  Nisida  Palmaria  Palmarola  Panarea  Pantelleria  Pianosa  Pianosa  Ponza  Procida  Razzoli  Salina  San Domino  San Nicola  San Pietro  Santa Maria  Sant'Antioco  Santo Stefano  Santo Stefano  Serpentara  Spargi  Stromboli  Tavolara  Tinetto  Tino  Ustica  Ventotene  Vivara  Vulcano  Zannone 
Patrocini di IsoleItalia Convenzioni di IsoleItalia
FEDERALABERGHI LA SPEZIA
Sponsor
Ristoranti Roma
Noleggio limousine Roma
Discoteche Ostia
Isole Italia è un marchio di Xonex srl | P.I. 08359911008 Realizzazione sito internet Xonex
Utenti connessi: 20   |   English   |   Condizioni di utilizzo   |   Privacy   |   Disclaimer   |   Site Map   |   Scambio Link
Il presente sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Clicca qui per prendere visione dell'informativa.