Vulcano
Dove vuoi andare?
Iscriviti alla newsletter!
Aggiungi struttura
Aggiorna struttura
Recupera password
LE PICCOLE ISOLE ITALIANE LUOGO DI COESIONE, ACCOGLIENZA ED INTEGRAZIONE
17/09/2015

L'EXPO sarà l'occasione, per le isole minori, di mettere in luce aspetti meno noti dei propri territori. Il primo è sicuramente quello della coesione economica e sociale: con molta lungimiranza questo concetto lo troviamo inserito nell'atto con il quale i Sindaci costituirono, nel lontano 1986, la loro Associazione. Già allora erano consapevoli che le singole isole non avrebbero avuto la forza di rappresentare i loro problemi legati a
diritti essenziali quali le giuste opportunità di istruzione, la salute con servizi adeguati per i residenti ma anche per i turisti ed i trasporti da e verso l'isola e che l'unione delle 36 realtà fosse un presupposto essenziale per conseguirli. Da quel momento, i territori dei Comuni insulari si sono sempre presentati sia a livello regionale, nazionale ed europeo in modo coeso ed unito perché comuni sono i problemi. In un completo concetto di Unione europea, come unione di popoli, esse hanno iniziato anche un percorso unitario con altre isole europee a partire da quelle dell'area del Mediterraneo (Cipro, Creta e Baleari).
Ciò che vogliono realizzare in questa fase di crisi economica, è la ricerca di un nuovo modello di sviluppo socio-economico integrato. L'unione delle risorse finanziarie per creare nuovo sviluppo ed occupazione è un cardine per riemergere dalla crisi. Dunque un Documento unico di programmazione è il percorso che questi comuni hanno creato.

Luogo di accoglienza: in questi mesi tutti ne parlano e spingono in questa direzione, ma le isole minori forse questo principio ce l'hanno nel DNA perché assimilato negli anni e forse nei secoli. Da sempre le isole sono state luoghi di sbarchi da parte di altre popolazioni sia nazionali che internazionali e la reazione degli isolani è sempre stata quella di accogliere nuove persone, nuove culture ed integrarle in quelle originarie. I risultati sono quelli di avere già una predisposizione ad inserire ed accogliere come dimostra il fenomeno più noto di Lampedusa in cui sono spesso i singoli cittadini che, ad integrazione delle istituzioni, aprono le loro case e le loro mense. Le piccole isole si stanno preparando ad accogliere meglio anche cittadini che vogliano recarsi nei loro territori non in modo transitorio quale una vacanza, ma in modo stabile. Forse il fenomeno che vede, in questi anni, migrazioni verso mete più appetibili sotto l'aspetto della qualità della vita e dell'economicità di essa potrebbe essere interessato a valutare che questi fattori potrebbero trovarli anche in aree più vicine "a casa" quali sono le piccole isole che, come diranno alcuni relatori dell'EXPO, possono essere anche le "Isole del buon sociale e della buona salute".
 

Dott.ssa Gian Piera Usai
Segretaria Generale ANCIM

Villaggio Sardegna

Vacanza Calabria

Villaggio Puglia

Vacanza Campania

LE ISOLE ITALIANE SU ISOLE ITALIA
Alicudi  Asinara  Bergeggi  Budelli  Capraia  Capraia  Caprera  Capri  Elba  Favignana  Figarolo  Filicudi  Formiche  Gallinara  Gavi  Giannutri  Giglio  Gorgona  Ischia  Isola cavoli  Isola piana  La Maddalena  Lampedusa  Levanzo  Linosa  Lipari   Mal di Ventre  Marettimo  Molara  Montecristo  Nisida  Palmaria  Palmarola  Panarea  Pantelleria  Pianosa  Pianosa  Ponza  Procida  Razzoli  Salina  San Domino  San Nicola  San Pietro  Santa Maria  Sant'Antioco  Santo Stefano  Santo Stefano  Serpentara  Spargi  Stromboli  Tavolara  Tinetto  Tino  Ustica  Ventotene  Vivara  Vulcano  Zannone 
Patrocini di IsoleItalia Convenzioni di IsoleItalia
FEDERALABERGHI LA SPEZIA
Sponsor
Ristoranti Roma
Noleggio limousine Roma
Discoteche Ostia
Isole Italia è un marchio di Xonex srl | P.I. 08359911008 Realizzazione sito internet Xonex
Utenti connessi: 20   |   English   |   Condizioni di utilizzo   |   Privacy   |   Disclaimer   |   Site Map   |   Scambio Link
Il presente sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Clicca qui per prendere visione dell'informativa.