L’isola di Sant’Antioco, localizzata a S.O. della Sardegna, fa parte dell’arcipelago sulcitano ed è unita all’isola madre da un istmo artificiale lungo circa 3 Km. Con una superficie di circa 109 Kmq, Sant’antioco è la più grande delle isole parasarde e la quarta in Italia. Nell’isola sono presenti due centri abitati, Sant’Antioco e Calasetta ed altri insediamenti minori per lo più centri a carattere balneare. Sant’Antioco è il centro principale dell’isola, sviluppatosi sulle pendici del colle del Castello. Si trova sul sito di una delle più antiche fondazioni fenicie della Sardegna (sec. VIII° a.C). Il centro sulcitano si affaccia sul golfo di Palmas, caratteristica che lo rese uno dei porti del mediterraneo più importanti. Da qui partivano navi cariche di materiali preziosi, oro compreso, estratti dalle miniere di tutta la regione. Ancora oggi, in tutta l’isola, sono presenti testimonianze di quelle antiche civiltà che la popolarono.
Dotata di splendide spiagge relativamente poco affollate anche nei periodi di altissima stagione, presenta fondali di estremo interesse per le attività subacquee, adatta a pesca d'altura nei periodi primavera - autunno.