Deve il suo nome al fatto di essere quasi tutta piana con leggere ondulazioni, la sua maggiore elevazione dal mare infatti è di soli 29 metri. E’ interamente compresa nel Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano. Un’associazione ne protegge l’aspetto e la zona marina posseduta rendendola un luogo piacevole per gite e viaggi. Sono vietate in tutta la sua zona marittima, la pesca, l’immersione, l’ancoraggio, la sosta, l’accesso e la navigazione se non sotto autorizzazione specifica.
L’isola è nota per aver ospitato un penitenziario di massima sicurezza, chiuso nell’agosto 1998, la cui presenza ha contribuito a conservare e preservare un ambiente incontaminato. Attualmente i soli abitanti di Pianosa sono pochi detenuti semiliberi che lavorano alla manutenzione dell’esistente e alcuni agenti di custodia. La visita diurna e guidata all’isola è possibile da aprile a ottobre in gruppi, con imbarco da Marina di Campo, sull’Isola d’Elba.