Itinerario1: la barca è in assoluto il mezzo migliore per scoprire le numerose calette dell'isola Palmaria. 
 
L'isola ha due facce: il versante sud-occidentale scosceso, ricco di dirupi friabili (è assolutamente vietato sostare o anche solo transitare a meno di 50 metri dalla spiaggia) e il versante opposto, davanti a Portovenere, dove gli approdi sono buoni. Lungo la costa si aprono numerose grotte: quella Azzurra, raggiungibile in barca, e quella dei Colombi, famosa per i ritrovamenti archeologici, sono le più suggestive.