Sita in provincia di Livorno è la maggiore dell’Arcipelago Toscano ed è una frequentatissima zona turistica e balneare.

Quest’isola ha coste molto accidentate, alte e rocciose, intercalate da insenature orlate da brevi spiagge sabbiose. La parte più alta dell’isola è costituita dal Monte Capanne (m. 1018). Il clima è mite e il cielo è sempre sereno. La vegetazione è di tipo prettamente mediterraneo e vi sono splendide colture specie nella parte sud-orientale e in quella occidentale (rinomata la coltura della vite, vini tipici dell’isola sono: il Procanico, il Sangioveto, il Rosatico, l’Aleatico, il Moscato e l’Elba Spumante). I mari intorno ad essa sono pescosissimi e ospitano quasi tutte le specie presenti nel Mediterraneo. Il ferro che si estrae dalle viscere dei suoi monti, nel versante orientale, ha costituito per secoli la principale ricchezza dell’isola.
L’Elba appartenne agli Etruschi, che ne sfruttarono i minerali di ferro, poi ai Romani, che ne fecero una base navale. Nel medioevo fu oggetto di contese tra Pisa, Genova e Lucca e più tardi tra spagnoli, francesi, inglesi e napoletani. Tra il 1814 e il 1815 fu residenza di Napoleone, relegatovi dopo l’abdicazione di Fontainbleu, poi passò al Granducato di Toscana.

Capoluogo dell’Isola è Portoferraio, nella parte alta dell’abitato vi è la modesta casa di Napoleone, ove l’imperatore abitò con la sua piccola corte. Dominano la cittadina dall’alto il forte della Stella a nord-est e il forte del falcone a nord-ovest.

Altri centri abitati sono:

  • Capoliveri: pittoresco paese di minatori e centro vinicolo sopra un poggio terrazzato del promontorio sud-est dell’isola, la cui costiera è frequentata per i bagni;
  • Lacuna: tranquilla località balneare della costa sud dell’isola, sul golfo omonimo;
  • Marciana Marina: centro vitivinicolo e balneare, in una riparata insenatura della costa nord. Nell’entroterra a pochi chilometri, vi è Poggio, località di soggiorno sopra una rupe granitica, tra boschi, con un’amplissima vista. Presso Marciana vi è l’Antiquarium comunale, con materiale archeologico preistorico, etrusco e romano della zona;
  • Marina di Campo: ridente stazione balneare sulla costa meridionale dell’isola, in fondo al golfo di Campo, dotata di bella spiaggia sabbiosa;
  • Porto Azzurro: stazione di soggiorno e balneare, nel golfo di Mola. Da un promontorio domina la fortezza di Portolongone, a forma stellata, eretta nel 1603 e ora adibita a penitenziario;
  • Procchio: piccolo centro sulla costa settentrionale, affacciato sull’incantevole golfo omonimo, frequentato con la vicina Biòdola per i bagni;
  • Rio Marina: paese raccolto attorno a una piccola insenatura della costa nord-est, principale centro dell’industria mineraria del ferro e località balneare insieme con la frazione Cavo, in vista del promontorio di promontorio di Piombino. Nel palazzo Comunale è un piccolo museo Minerario Elbano.